Opzioni Binarie e regolamenti internazionali: facciamo chiarezza






Opzioni binarie - trading IQ OptionIl mondo delle opzioni binarie si configura talvolta come una giungla di broker, portali, notizie contrastanti e ambigue. Di chi ci si può fidare? Quali broker sono più affidabili?

In tutela dei fondi investiti sui mercati delle opzioni binarie sono stati elaborati regolamenti e certificazioni, validi in Italia ed all’estero, cui broker e portali devono attenersi.

Nella scelta di un operatore di opzioni binarie cui affidarsi occorre dunque verificare la conformità a tali standard ed in particolare l’adesione a:

  • CySEC: è una licenza fondamentale per tutte le attività che operano sui servizi finanziari. Garantisce la conformità ai regolamenti dell’Unione Europea e dell’isola di Cipro. Esistono appostiti registri con l’elenco delle società che sono autorizzate ad operare.
  • Financial Conduct Authority, FCA: è un ufficio di controllo e regolamentazione del Regno Unito ed è finanziato dai suoi stessi iscritti, agendo così in maniera indipendente dal governo. Offre servizi ai consumatori e regolamenta l’etica del mercato inglese.
  • Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB): organo governativo – anch’esso dotato di proprio registro – fondamentale per i mercati finanziari italiani.
  • Commissione Nazionale del Mercato dei Valori (Comisión Nacional del Mercado de Valores, CNMV): ente governativo responsabile del mercati spagnoli. Verifica correttezza ed etica degli operatori finanziari e genera un proprio elenco.
  • Autorità Federale di Vigilanza sulle Attività Finanziarie (Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht, BaFin: è l’autorità in materia operante in Germania con sedi a Bonn e Francoforte. Lo scopo di questo ente è quello di vigilare sulla stabilità e sulle dinamiche del mercato finanziario tedesco.
  • Financial Agents Register (Regafi): stila un elenco di registrazioni finanziarie per tutte le compagnie francesi e straniere. Elabora un elenco delle attività abilitate.
  • Ente addetto al controllo dei mercati finanziari (Autoriteit Financiële Markten, AMF): ente e registro per i servizi finanziari dei Paesi Bassi.
  • Financial Supervision Authority (EST: Finantsinspektsioon): registro e controllo dell’Estonia, verifica che gli operatori finanziari siano adempienti con i propri clienti e non si sviluppino fenomeni di criminalità.
  • Banca nazionale ceca (Česká národní banka, ČNB): è la banca centrale della Repubblica Ceca, responsabile della politica monetaria e creditizia, dunque responsabile della supervisione dei mercati finanziari.

Uno dei broker di opzioni binarie capaci di vantare il rispetto e la conformità a tutti questi regolamenti è senz’altro IQ Option, portale di recente nascita che già ha saputo imporsi sui mercati grazie alla massima serietà ed al rispetto per i propri clienti.


Le assicurazioni passano alla gestione digitale






Assicurazioni servizi digitali onlineIn un mondo in cui tutto corre alla velocità di Internet, le assicurazioni potevano rimanere indietro? Certo che no. Ogni mercato cerca per quanto possibile di stare al passo con l’innovazione tecnologica, compreso quello del business legato ai rami vita e danni Rc auto, senza escludere altri tipi di assicurazioni, come le polizze viaggi, infortuni, casa etc etc…). Anche le assicurazioni hanno scelto di passare ad una gestione digitale per venire incontro alle esigenze dei nuovi assicurati, cioè velocità nella ricerca e comparazione del prodotto/servizio (sfrutta il comparatore Rc auto di SosTariffe.it per trovare la polizza più economica), semplificazione e protezione dell’acquisto via web, facilità di gestione e modifica dell’assicurazione e consultazione online dei documenti.

Gli strumenti che hanno consentito e fatto evolvere il passaggio da una gestione “materiale” ad una digitale delle assicurazioni sono i seguenti:

  • creazione delle assicurazioni online, acquistabili, gestibili e consultabili via web;
  • eliminazione del tagliando Rc auto cartaceo ed entrata in vigore del corrispondente tagliando Rc auto digitale;
  • eliminazione dell’attestato di rischio Rc auto cartaceo ed entrata in vigore del corrispondente attestato Rc auto digitale, con contestuale creazione di una banca dati degli attestati di rischio;
  • avvio del Progetto Aiba Digital di Integrazione Broker-Compagnie, volto a superare le inefficienze legate alla gestione puramente cartacea.

La gestione passa al digitale: Aiba Digital rivoluziona le assicurazioni

La soluzione proposta nel Progetto Aiba Digital riguarda la creazione di una piattaforma comune tra Compagnie e Broker integrata con i sistemi aziendali, per automatizzare e centralizzare lo scambio e la consultazione di file e dati amministrativi quali comunicazioni d’incassi, estratti conto e quietanze in formato digitale. Gli obiettivi sono il minor impiego di risorse umane in attività a scarso valore aggiunto come inserimento, controllo e quadratura dei dati; tracciatura puntuale di tutte le informazioni scambiate con la Compagnia/Broker; miglioramento dell’efficienza complessiva dell’attività, riduzione delle spese di gestione dei processi grazie ad una gestione completamente digitale delle assicurazioni.

Fra le funzionalità della piattaforma c’è il servizio innovativo in Cloud basato su tecnologia Big Data (consentirà configurazioni veloci e prestazioni efficienti online in massima sicurezza) ma anche l’adozione di un’area riservata per le Compagnie e i Broker in cui visualizzare i documenti più importanti in pochi click e organizzare autonomamente l’archivio dei clienti. La tutela della privacy verrà attuata grazie alla segregazione e riservatezza dei dati. La piattaforma realizzata in seno ad Aiba Digital poterà una grande evoluzione nella gestione digitale delle assicurazioni, ma anche vantaggi economici. Il sistema infatti consentirà lo scambio rapido e puntuale fra assicurazioni, broker e clienti, la centralizzazione e immediata disponibilità dei dati online e l’invio paperless delle comunicazioni.


« Pagina PrecedentePagina Successiva »