Incidente tra un veicolo italiano e uno straniero in Italia: cosa fare ?



Se in territorio italiano avviene un incidente che coinvolge auto straniere, la legislazione di riferimento è quella italiana. Non c’è necessità di rivolgersi alla compagnia straniera coinvolta, in quanto in Italia esiste uno specifico istituto denominato UCI (Ufficio Nazionale di Assicurazione per l’Italia), nato nel 1953 proprio con l’obiettivo di risolvere le pratiche riguardanti sinistri avvenuti in Italia e che coinvolgono veicoli stranieri.

La richiesta di risarcimento è del tutto simile a quella che si invierebbe ad una compagnia italiana di assicurazione in caso di incidente. Deve essere inviata tramite raccomandata con ricevuta di ritorno presso la sede dell’UCI, Corso Sempione 39, 20145 Milano, e contenere tutte le informazioni riguardanti il sinistro, ossia i dati anagrafici dell’altra persona, i dati della compagnia assicurativa e ovviamente la descrizione del sinistro.

Nell’eventualità, bisogna dare indicazione anche dei danni riportati a cose e/o persone:
– nel caso di danni a persone, assieme alla richiesta di risarcimento, vanno inviati i referti medici e le cartelle cliniche comprovanti le lesioni;
– se si evidenziano danni a cose, invece, bisogna indicare l’esatta collocazione del mezzo danneggiato per consentire ad un perito della compagnia assicurativa di verificarne i danni.

Risulterebbe molto utile compilare l’apposito modulo di constatazione amichevole con la persona straniera coinvolta nel sinistro.

Nel caso in cui non sia stato possibile rilevare tutti i dati della persona che ha causato il sinistro, l’UCI si incaricherà di svolgere tutte le indagini necessarie alla loro acquisizione nel paese stesso di immatricolazione del veicolo, e successivamente provvederà a contattare l’eventuale mandatario (figura prevista nella carta verde in qualità di rappresentante dello stato estero coinvolto) per avviare le pratiche per il risarcimento.

Un ulteriore consiglio sarebbe quello di fornire all’UCI tutte le informazioni di cui si è in possesso nel minor tempo possibile, in quanto le pratiche che coinvolgono compagnie assicurative di paesi stranieri possono risultare piuttosto lunghe e impegnative.

Fai conoscere questo articolo:

    18 Commenti

    1. sfregola michele on 3rd agosto, 2009

      sono stato vittima con la mia autovettura rover, di un sinistro causato da un tir immatricolato e targato in turkia e la cui proprietà è una ditta di autotrasporti turka operante anke qui in italia e l’autista è turko.
      ho come documentazione la fotocopia della carta verde del tir turko con ovvi riferimenti assicurativi e copia autentica di verbale dei vigili urbani che hanno fatto con relativa multa all’autista turko.
      in automatico si evidenzia la colpevolezza della controparte (il turko).
      la mia assicurazione con la quale ho una clausola che dice ke devo portare in una sua carrozzeria convenzionata la mia auto ad aggiustare in caso di incidenti, nonostante la documentazione da me prima menzionata, mi dice ke nn potrò aggiustare la mia auto appunto, se nn tra 3 o 4 mesi.
      come faccio a circolare se nn posso utilizzare affatto la mia auto causa incidente?
      cosa dovrei fare per riparare immediatamente la mia auto, con la evidente colpevolezza del sinistro della controparte?

    2. Amministratore on 2nd settembre, 2009

      Salve Michele.
      Anzitutto bisognerebbe capire per quale motivo la carrozzeria convenzionata richiede così tanto tempo per riparare l’auto. Nel caso indicato si tratta di un sinistro avvenuto con un mezzo avente targa estera, per cui non si può usufruire dell’indennizzo diretto, quindi la richiesta di risarcimento deve essere fatta all’UCI (Ufficio Centrale Italiano), il quale provvederà a liquidare il danno nei tempi previsti. Un consiglio per ovviare momentaneamente al problema di avere un mezzo circolante, in questo caso, potrebbe essere quello di noleggiare un’autovettura e poi richiedere la restituzione del denaro speso per il noleggio. Ma per prima cosa le consiglio di sollecitare la carrozzeria convenzionata, magari anche tramite un legale. Controlli bene la clausola: la “obbliga” a portare il veicolo presso una carrozzaria convenzionata o le dà la “possibilità”?

    3. claudio on 11th giugno, 2010

      Salve mi chiamo claudio e sono un ctadino rumeno e vivo a roma…il 07.09.2010 ho trovato la mia macchina targata romania incidentata nel parcheggio (roma)…la polizia mi ha dato i dati delle persone coinvolte nel incidente(macchine targata in italia)…ma nn so dove rivolgermi….e vorrei che le cose si risolvono qui in italia.grazie

    4. admin on 14th giugno, 2010

      Salve CLAUDIO,
      la cosa più conveniente sarebbe quella di rivolgerti alla tua compagnia assicuratrice in Romania. Altrimenti potresti contattare la tua assicurazione in Romania e farti dire se qui in Italia esiste un Rappresentante della compagnia assicuratrice. Cioè devi sapere chi rappresenta qui in Italia (se è possibile) la tua assicurazione che si trova in Romania.
      Potresti sapere tale nominativo inviando una raccomandata a questo indirizzo:
      ISVAP – Centro di Informazione – via del Quirinale, 21
      00187 Roma – fax 06. 42.133.730
      e-mail: centroinformazioni@isvap.it

      Riteniamo comunque che il modo migliore per risolvere la faccenda sia quello di contattare la tua assicurazione in Romania.
      Saluti.

    5. Antonio on 26th luglio, 2010

      Salve, il 27 giugno 2010 sono stato tamponato da un’auto con targa straniera, l’ACI e’ stato contattata ed anche il perito. Ho 7000 euro di danni circa che dovrei anticipare, e’ possibile? Vorrei gentilmente sapere qualcosa in più sulla mia situazione, quanto tempo occorre prima del risarcimento danni? Dovrei avere ragione al 100% ma ho il timore di dover anticipare il tutto, e per me sarebbe troppo oneroso.

    6. Alessandro Randazzo on 28th marzo, 2011

      Salve,
      una mia amica possiede una vespa 50 con targa e assicurazione tedesca che vive qui in Italia ha avuto un incidente con un’altra moto italiana. Siccome tale persona non vuole riconoscere il torto, vi chiedo gentilmente quale procedura deve fare la mia amica visto che la sua assicurazione è tedesca. Spero mi rispondiate velocemente.
      Grazie
      Alessandro

    7. Amministratore on 31st marzo, 2011

      Salve ALESSANDRO,
      l’unica referente è l’assicurazione tedesca. La tua amica deve contattare loro e spiegare la situazione. Tutto si risolverà, anche se magari con un po’ di tempo in più ma solo perché non c’è un intendimento comune tra i due malcapitati.
      Saluti

    8. MARTIN on 14th aprile, 2011

      Salve,
      Sono un cittadino rumeno che ho fatto un incidente in Italia (contro un auto italiana) con la mia auto immatricolata in Romania a bordo della macchina si trovavano alcuni trasportati…
      Ho fatto richiesta all’UCI ma mi ha scritto di essere competente solo nel caso in cui sia invocata la responsabilità di conducenti di veicoli immatricolati ed assicurati all’estero.
      A questo punto, a chi devo scrivere nel senso fare la richiesta danni e i trasportati a chi devono scrivere per i danni…grazie
      MARTIN

    9. Amministratore on 15th aprile, 2011

      Salve MARTIN,
      per il tuo caso devi contattare la società di assicurazioni in Romania.
      Saluti

    10. luigi on 14th giugno, 2011

      Salve,a settembre 2010 ho subito un incidente da parte di un rimorchio olandese,ho ragione al 100% e c’è anche un verbale della polizia nel quale si attesta che mi hanno sorpassato sulla destra e mi hanno tamponato rovinandomi tutta la fiancata. Dopo 9 mesi mi dicono che mi vogliono pagare tutto il danno,compreso di iva,solo se anticipo la spesa che è di circa 4500€ cosa che non posso affrontare altrimenti mi dovrei accontentare di 3000€ che mi hanno offerto ma che non ho accettato. E’ possibile che debba per forza anticipare la spesa,non c’è una legge che tuteli chi come me nn può permettersi di anticipare tale cifra? Grazie, cordiali saluti.

    11. Amministratore on 22nd giugno, 2011

      Salve LUIGI,
      quella dell’assicurazione olandese è una richiesta alquanto insolita!
      Quello che le consigliamo spassionatamente è di rivolgersi ad un legale, il quale potrà leggere dettagliatamente la particolare richiesta dell’assicurazione del rimorchio e procedere nella maniera più opportuna per salvaguardare la massimo i suoi diritti.

    12. elena on 4th febbraio, 2012

      Buonasera, qualche giorno fa sono stata tamponata da auto targata romania. L’impatto mi ha molto shoccata e mi ha procurato anche colpo di frusta. Ho compilato velocemente la constatazione amichevole con l’accordo che ci saremmo risentite il giorno dopo per altri dati mancanti. La conducente era una signora rumena che non aveva con se i documenti ma mi ha fornito i dati dell’assicurazione e telefono cellulare che io ho fatto squillare per essere tranquilla. Ora questa signora non risponde al cellulare e ho paura che magari anche l’assicurazione fosse falsa. Ho preso un legale ma ho paura che non vedrò nemmeno un soldo. grazie

    13. Amministratore on 29th febbraio, 2012

      Salve ELENA,
      rivolgersi ad un avvocato è stata la scelta migliore. Se ha segnato anche il numero di targa non dovrebbero esserci a problemi a risolvere la cosa. Forse ci vorrà un po’ di tempo soprattutto perché i danni riportati sono anche fisici, ma crediamo che tutto andrà a buon fine.
      In bocca al lupo!

    14. OCTAVIAN on 16th dicembre, 2013

      Buongiorno,
      sono stato tamponato da un’auto con targa italiana e ero alla guida di un auto con targa bulgara. Abbiamo compilato firmato la constatazione amichevole. Ho richiesto anche l’intervento della polizia ma in quanto non c’errano feriti non sono intervenuti.
      Vorrei sapere gentilmente come devo procedere per sistemarmi l’auto. GRAZIE

    15. fabrizio on 24th agosto, 2015

      Buongiorno..ho subito un tamponamento da parte di una macchina rumena con assicurazione rumena..eseguito il constatazione amichevole..la mia assicurazione Unipol mi ha avvisato che avrò il risarcimento danno secondo i valori rumeni…posso fare qualcosa

    16. Amministratore on 6th febbraio, 2018

      Le richieste di risarcimento legate ad incidenti con veicoli esteri sono gestite direttamente dall’UCI. Consulta il sito ucimi.it per i dettagli su come richiedere il risarcimento.
      P.s. fai attenzione, il sito è stato bloccato da un antivirus, quindi può essere attualmente nocivo. magari mandagli una pec mail qui: uci@pec.ucimi.it

    17. Fabio on 23rd aprile, 2017

      Salve, un rimorchio con targa olandese ha investito la.mia macchina, ho avanzato richiesta di risarcimento all UCI che mi ha risposto che la targa del rimorchio è diversa dalla motrice e non può pagarmi.
      Come posso fare?
      Grazie

    18. Amministratore on 6th febbraio, 2018

      L’UCI si occupa di gestire i casi di incidenti con veicoli stranieri ed è, quindi, l’ente indicato per valutare le possibilità di risarcimento. E’ possibile provare con il fondo di garanzia per le vittime della strada.

    Lascia una risposta