Assicurazioni cani: quando e’ obbligatoria e perche’ e’ sempre consigliata



Finalmente la nuova Ordinanza del 3 marzo 2009 sui cani ha eliminato l’assurda lista dei cani pericolosi e sembra voler seguire un percorso più coerente verso il rispetto degli animali e dei loro padroni (vedi

In riferimento all’assicurazione per i cani (che rientra tra le RCT, Responsabilità Civile per danni causati a Terzi), la normativa obbliga il proprietario dell’animale a stipularne una se lo ha già stabilito un veterinario oppure se il cane, di qualunque razza esso sia, abbia già aggredito, ferito o dato segni di pericolosità verso altri animali o esseri umani.
Resta comunque immutata la responsabilità civile e penale del padrone sui danni che il cane procura a cose o persone ma entrano in vigore i seguenti obblighi:

  • guinzaglio non più lungo di 1,50 metri;
  • museruola se si viaggi su mezzi pubblici (e comunque sempre a portata di mano);
  • possibilità di muoversi liberamente senza guinzaglio solo nelle aree dedicate ai cani.

Si parte con pochi euro all’anno per una copertura di 1 milione di euro

Con una base ci circa 35-40 euro l’anno, vengono coperte le responsabilità civili per danni provocati involontariamente a terze persone da parte del cane. Per godere della copertura, i danni devono procurare: lesioni personali o morte di persone o altri di altri animali, danneggiamento o deterioramento di cose; solitamente ci è una franchigia di 200 euro.
Anche i titolari di un Conto BancoPosta possono stipulare un’assicurazione di 4,33 euro al mese e nella quale non è prevista alcuna franchigia.
Altre compagnie assicurative applicano una diversa tariffa a seconda che il cane abbia o meno il pedigree.

Attenzione!

Il detto “fatta la legge, trovato l’inganno” è sempre attuale e attuato! Per questo state molto attenti se possedete un cane che viene ritenuto potenzialmente aggressivo/pericoloso perché alcune polizze non coprono gli incidenti causati da cani del genere, altre invece coprono fino al 50% oppure coprono qualsiasi razza ma a partire da 200 euro l’anno.

Un esempio che possiamo riportare, in quanto ci è capitato sottomano il preventivo di una grande compagnia assicuratrice, è questo:
(…) l’impresa indennizza i danni derivanti da proprietà ed uso di cani, con esclusione delle seguenti razze e incroci di razze: american bulldog, cane da pastore di Charplanina, cane da pastore dell’Anatolia, cane da pastore dell’Asia centrale, cane da pastore del Caucaso, cane da Serra da Estreilla, dogo argentino, fila brazileiro, perro da canapo majoero, perro da presa canario, perro da presa mallorquin, pit bull, pit bull mastiff, pit bull terrier, rafeiro do alentejo, rottweiler, tosa inu.

Da informazioni raccolte, pensiamo che le assicurazioni che non coprono incidenti e danni causati da queste razze o incroci siano la totalità o quasi.

Leggi anche: Assicurazione per gli animali domestici e non

Fai conoscere questo articolo:

    66 Commenti

    1. francesco on 20th maggio, 2009

      Ciao, ho trovato questo articolo molto interessante ed ho apprezzato la parte “fatta la legge, trovato l’inganno”; ma se scrivo oggi è per chiedere se esiste la possibilità di trattare l’argomento “assicurazione cane” non dal punto di vista della rct, ma attribuendo al cane un valore e assicurarlo da furti o scomparse. Vorrei quindi meglio capire, se è possibile una simile assicurazione, che cosa occorre presentare in agenzia e soprattutto come può essere determinato il valore del nostro amico a quattro zampe. Grazie anticipatamente.

    2. Amministratore on 20th maggio, 2009

      Non esistendo una specifica normativa ed essendo varie e diversificate anche le condizioni offerte da ogni compagnia assicurativa, si dovrà fare riferimento a quanto stabiliscono genericamente le regole sull’indennizzo in seguito a furto.
      Per quanto riguarda il valore, deve essere quello accertato al momento del contratto, solitamente provato da idonei documenti: l’eventuale ricevuta di acquisto del cane.
      In mancanza di documentazione, il valore dell’animale assicurato potrà essere stabilito con una stima accettata per iscritto dall’assicuratore e dall’assicurato.

    3. ENZO CATANEO on 13th settembre, 2009

      ma esiste una assicurazione per cani (compresa la malattia anche oltre il decimo anno di eta)totale?
      cordiali saluti

    4. Amministratore on 15th settembre, 2009

      Salve Enzo,
      in linea di principio le Compagnie di assicurazione fissano come tetto massimo per la validità del contratto, il compimento del nono o addirittura dell’ottavo anno di età del cane o del gatto. Difficilmente troverai una società che vada oltre questo limite, però può anche darsi che qualcuna abbia delle condizioni differenti.
      Alcune compagnie propongono delle soluzioni assicurative in grado di garantire una copertura assicurativa sia per la Responsabilità Civile sia come rimborso per le spese veterinarie derivanti da infortunio o malattia.

    5. pao on 16th settembre, 2009

      ho un vecchissimo beagle basset che attira i bambini che non ama, faro’ l’assicurazione ma anche chi tocca i cani degli altri spesso se la cercano!

    6. Amministratore on 28th settembre, 2009

      Hai perfettamente ragione pao, ma stai pur certo che l’assicurazione non paga a priori chiunque e ad occhi chiusi. Ci sono comunque delle indagini e se il proprietario del cane dovesse asserire che la persona danneggiata “se l’è cercata”, sicuramente l’assicurazione pagherà con maggiore difficoltà.

    7. stefania on 16th marzo, 2010

      Ciao mi chiamo stefania,

      il cane di razza american stafford terrier puo’ rientrare nella lista delle razze pericolose? Io da questo caane sono stata morsa alla mano. Il padrone non e’ assicurato.

    8. Amministratore on 22nd marzo, 2010

      Ciao Stefania,
      indipendentemente se l’american stafford terrier rientra o meno in quella lista, il proprietario di un cane (qualunque razza o meticcio) è SEMPRE responsabile per i danni che esso può procurare a cosa, persone e animali.
      Detto questo, se questa razza fosse inclusa nella lista, il problema sarebbe ancora maggiore per il proprietario, in quanto lui non ha rispettato la legge che gli impone di stipulare un’adeguata assicurazione. Il fatto che lui non abbia stipulato un’assicurazione non significa che non sia dovuto a risarcirti: la differenza è che eventualmente dovrà tirare fuori i soldi di tasca propria anziché appoggiarsi all’assicurazione.

      Quindi, tu puoi chiedere comunque i danni, recandoti, innanzitutto, da un avvocato e facendoti consigliare da lui sulla base di eventuali documenti rilasciati dal pronto soccorso o eventuali perizie e quant’altro.

      Ci permettiamo di aggiungere un pensiero personale sulla vicenda. Qualunque cosa accadrà, tieni presente che la prima vittima fra tutti è quel cane, che per qualche motivo (certamente non dipendente dalla sua volontà) è diventato aggressivo fino ad arrivare addirittura a mordere un essere umano (avvenimento molto grave sia per noi essere umani e, soprattutto, per il tipo di vita stressante che quel cane è costretto a condurre quotidianamente).
      In poche parole, pensa anche a lui nel caso in cui dovessi avviare un’azione legale contro il proprietario (la cosa migliore sarebbe costringere il proprietario a partecipare insieme al suo cane ad un corso di rieducazione comportamentale, ma chissà se un giudice lo può fare).

      Tienici aggiornati se puoi.

    9. felice on 19th aprile, 2010

      Ciao, sono proprietario di 2 lupi cecoslovacchi e proprio ieri durante una fiera, la femmina ha sfiorato con i denti, causando una escoriazione, la zampa di un cane di piccola tagia. Le lascio immaginare il putiferio scaturito dai padroni che hanno visto un pò di sangue uscire dalla zampetta. Uno di questi, qualificandosi come agente di guardia di finanza, ha cominciato a sbraitere volendo il mio nome, cognome, data di nascita e nome della compagnia assicurativa a cui i miei cani sono iscritti.Premetto che porto Rea e Thor sempre con guinzagli lunghi max cm 150, museruole in tasca e assicurazione annuale, con copertura fino a un milione di euro per tutti e due. cosa succede adesso e in quale situazione la mia assicurazione pagherà? Ciao Felice

    10. Amministratore on 20th aprile, 2010

      Ciao Felice,
      purtroppo queste cose accadono e non tutti ricordano che gli animali sono animali (e comunque non degli oggetti), e quanto è accaduto può rientrare tranquillamente nei loro naturali comportamenti. E poi le assicurazioni esistono proprio per questo, no?
      Ovviamente non preoccuparti del FINANZIERE e di tutto l’accaduto.
      Ti consigliamo di recarti dalla tua assicurazione ed esporre subito il fatto descrivendolo nei minimi e oggettivi particolari. Sarà l’assicuratore a dirti come si svolgerà la pratica, soprattutto in base al tipo di polizza che hai stipulato per Rea e Thor.
      Da quanto ci hai detto, l’altro cane non ha subìto alcun danno grave, solo che se si tratta di un cane che partecipa alle mostre… sai com’è, no? Magari il proprietario farà un po’ di storie per avere un risarcimento.
      Forse l’unico problema potrebbe essere quello che i tuoi cani non indossavano la museruola.
      Se ti farà piacere, tienici aggiornati, in quanto queste polizze sono “nuove” e poco diffuse, e sarebbe utile diffondere le conseguenze di incidenti come il tuo.

    11. Carolina Crippa on 27th aprile, 2010

      Volevo sapere se il Cane Corso rientra nelle razze pericolose.
      Grazie, carolina

    12. Amministratore on 29th aprile, 2010

      Salve Carolina.
      L’ultima revisione della legge risale al 3 marzo 2009 (ecco due link http://www.salute.gov.it/dettaglio/phPrimoPianoNew.jsp?id=224 e http://www.uniroma1.it/documenti/organizzazione/gatti/ordinanza.pdf ).
      In poche parole è scomparso del tutto l’elenco che di base dichiarava che alcune razze sono potenzialmente pericolose.
      L’elenco/registro che invece viene menzionato nella legge, e nel nostro articolo, è quello che possiede l’ASL di zona, in cui sono stati inseriti specifici cani (e non razze) che per particolari comportamenti o aggressioni hanno dimostrato di poter essere un pericolo per persone, cose e animali.
      Tornando alla tua domanda, tu non sei obbligata a priori a stipulare un’assicurazione per il tuo Corso, lo saresti solo se lui/lei venisse inserito nel registro della ASL della tua zona perché ha manifestato comportamenti particolarmente aggressivi oppure se fosse arrivato addirittura a mordere qualcuno.
      Tieni però sempre in considerazione che il proprietario di un cane è SEMPRE responsabile per la sua salute e per i danni che provoca, (vedi l’art. 1 della legge), quindi la valutazione finale per la stipula di un’assicurazione è tua.
      Secondo noi qualunque cane dovrebbe avere un’assicurazione, e nel caso di cani di grossa taglia o dalla forza mandibolare particolarmente grande, stipulare un’assicurazione lo riteniamo un obbligo morale e sociale: cani del genere sono davvero difficili da gestire durante l’attacco ad una persona o ad un altro animale.

    13. Barbara on 4th maggio, 2010

      Ciao, sono proprietaria di una dolcissima dobermann di 7 anni, avendo già una polizza conto terzi mi è stato detto dalla mia nuova assicurazione che per il cane devo stipulare un’ulteriore polizza di circa 180.00 euro perchè dipende dalla razza del cane, invece nella mia vecchia assicurazione mi dicevano che il cane era compreso nelle 80 euro.Vorrei capire se devo stipularne una a parte solo per il cane essendo anche possessore di 2 cavalli. Grazie

    14. Amministratore on 13th maggio, 2010

      Salve Barbara,
      come per le assicurazioni RC Auto, il consiglio è quello di chiedere anche ad altre assicurazioni.
      Molte compagnie hanno una tabella interne sulle razze, quindi può essere che per alcuni cani facciano pagare di più oppure richiedano un’assicurazione separate. Altre compagnie invece fanno rientrare tutti nell’assicurazione per la casa (per i danni che essa potrebbe provocare ad altre persone o anche alle case dei vicini).
      Rivolgiti ad altre compagnie (almeno 3 o 4) e chiedi dettagli. Magari porta il contratto della tua attuale polizza e chiedi cosa offrono loro di diverso.
      Questo è sempre il modo migliore di agire.

    15. marco on 20th maggio, 2010

      Ciao, in data 19 aprile il mio cane ha aggredito un altro cane che ha avuto bisogno dell’intervento medico, per un costo totale di 800 euro. Ho fatto la denuncia presso la mia assicurazione il 17 maggio, quando il proprietario del cane mi ha fornito la fattura del veterinario. Premetto che il mio cane in quel momento non era al giunzaglio, ma non fa parte delle razze ritenute pericolose.
      Vorrei quindi sapere questo: essendo trascorso quasi un mese dall’accaduto, ero ancora nei tempi per denunciare il fatto? Dal momento che il cane non era al guinzaglio, l’assicurazione è comunque tenuta a risarcire? e se non volesse risarcire, il proprietario del cane dovrà rivalersi su di me o sulla mia assicurazione? Grazie.

    16. Amministratore on 27th maggio, 2010

      Salve MARCO,
      la denuncia di qualunque sinistro va solitamente effettuata presso la propria assicurazione entro 3 giorni da quando esso è avvenuto, quindi nel tuo caso avresti dovuto comunicarlo entro il 22 aprile; il termine di 3 giorni può però variare a seconda che sul contratto sia riportato un periodo diverso, quindi dovresti leggerlo e vedere cosa c’è scritto.
      Ma la tua assicurazione cosa ti ha detto quando hai presentato la denuncia il 17 maggio? Non ti ha informato che (forse) eri in ritardo?
      La lista delle razze pericolose è stata per fortuna abolita, quindi questo particolare non conta più.
      Riguardo il risarcimento per i danni procurati da cani non tenuti al guinzaglio e senza museruola, anche questo devi leggerlo sul contratto, perché fa parte delle diverse clausole che ogni assicurazione fissa anche a seconda del premio assicurativo da pagare.
      Se per qualunque motivo la tua assicurazione affermerà di non essere tenuta a pagare, il proprietario del cane operato si rivarrà su di te, e tu dovrai risarcirlo; prima di risarcirlo, però, vai da un legale con il contratto assicurativo ed esponigli i fatti per vedere se quanto eventualmente asserito dall’assicurazione è vero.
      Saluti

    17. marco on 27th maggio, 2010

      Ho fatto la denuncia nel momento stesso in cui sono venuto a conoscenza del fatto che il cane ha avuto bisogno di cure mediche, e cioè quando il proprietario mi ha rintracciato per fornirmi la fattura. Sul momento mi ero allontanato perchè non sembrava che il cane avesse danni visibili.
      Non conoscendo l’altro proprietario non avevo modo di chiedere notizie finchè non è stato lui a cercarmi.
      Stante quanto sopra, anche se i termini per la denuncia erano scaduti, l’assicurazione è tenuta a risarcire?

    18. marco on 10th giugno, 2010

      Buongiorno, vorrei sapere se esiste qualche compagnia assicurativa che assicuri un allevamento di cani…..
      sapete consigliarmi?

    19. admin on 14th giugno, 2010

      Salve MARCO,
      non siamo in grado di fornire direttamente i nominativi di compagnie che assicurino un allevamento. Il rischio da assicurare è abbastanza particolare e molte compagnie non lo prevedono specificamente nelle proprie tipologie contrattuali.
      Saluti.

    20. Dottordog on 6th luglio, 2010

      ciao,
      sono Dottordog e assicuro tutti i miei “colleghi” cani, sia pericolosi sia non. Per l’allevamento ci stiamo attrezzando.

      WOOF
      http://www.dottordog.com

    21. poldina on 14th luglio, 2010

      assolutamente importante, io ho trovato l’assicurazione per il mio cane a 33 euro tramite http://www.cani.com/ ho ricevuto quasi subito la certificazione…ve lo consiglio

    22. VALTER on 8th agosto, 2010

      Ho un cane corso di 18 mesi e un cane molto affettuoso gioca con i bambini e non ha mai dimostrato aggresivita’ accade pero’ che alla vista di un’altro cane cambia totalmente carattere da far quasi paura; potrebbe mai comportarsi cosi’ con un’essere umano?

    23. patrizia on 2nd settembre, 2010

      Buongiorno, la mia domanda è da parte inversa. La mia cagnolina è stata aggredita in campagna da un pitbull senza guinzaglio nè museruola. Ha subito un intervento di parecchie ore e 17 punti sul muso che faticano a rimarginarsi. Il padrone è assicurato e l’assicurazione si è offerta di pagare la parcella del veterinario. Però i danni subiti dalla mia piccola e lo scompenso causato a noi (portarla dal veterinario ogni giorno, per una settimana, per le flebo, la dieta particolareggiata, la paura, la pena di vederla soffrire) non sono risarcibili in alcun modo? Non vorremmo denunciare l’evento alle forse dell’ordine perchè abbiamo paura per il cane che, come detto più volte in altre occasioni, non ha mai colpa, se il padrone non si prende cura di lui anche sotto il profilo della sicurezza (avesse avuto la museruola, non sarebbe accaduto nulla!), ma come dobbiamo comportarci?
      Grazie mille per il consiglio.

    24. admin on 20th settembre, 2010

      Salve, le assicurazioni per i cani prevedono dei massimali per il risarcimento.
      La responsabilità civile del proprietario di un animale si estende anche al rimborso di tutte le spese sostenute per la guarigione del cane aggredito.
      In questo caso la copertura del proprietario del pitbull deve coprire le spese da voi sostenute per curare il vostro cane. Difficilmente però sarà riconosciuto il danno morale vostro e del cane.
      Potreste comunicare alla compagnia assicuratrice la vostra intenzione di non accettare il risarcimento ed eventualmente intentare una causa civile per ottenere quanto da voi richiesto. Oltre all’assicurazione, verrà citato anche il proprietario del pitbull come solidalmente responsabile.
      Vi consigliamo comunque di rivolgervi ad un avvocato, il quale prima di agire in giudizio potrà mandare una richiesta di risarcimento alla compagnia assicuratrice.
      Saluti

    25. admin on 20th settembre, 2010

      Salve PATRIZIA,
      le assicurazioni per i cani prevedono dei massimali per il risarcimento.
      La responsabilità civile del proprietario di un animale si estende anche al rimborso di tutte le spese sostenute per la guarigione del cane aggredito.
      In questo caso la copertura del proprietario del pitbull deve coprire le spese da voi sostenute per curare il vostro cane. Difficilmente però sarà riconosciuto il danno morale vostro e del cane.
      Potreste comunicare alla compagnia assicuratrice la vostra intenzione di non accettare il risarcimento ed eventualmente intentare una causa civile per ottenere quanto da voi richiesto. Oltre all’assicurazione, verrà citato anche il proprietario del pitbull come solidalmente responsabile.
      Vi consigliamo comunque di rivolgervi ad un avvocato, il quale prima di agire in giudizio potrà mandare una richiesta di risarcimento alla compagnia assicuratrice.
      Saluti

    26. laila gallinari on 20th settembre, 2010

      Il mio Yorkshire, uscito momentaneamente dal cancello del giardino (in contemporanea a fra le gambe di chi stava uscendo) veniva aggredito e massacrato brutalmente (stritolamento palato/naso ed altro, operazioni varie, visite per due mesi, spese, per ora, Euro 2.000) da un pittbull al guinzaglio, va in giro anche da solo ma SENZA MUSERUOLA, sotto l’INDIFFERENZA, INCAPACITA’ completa, INIDONEITA’ del proprietario ad EVITARE, GESTIRE, SUPERARE tale situazione. Chi ha ragione? Grazie e saluti. LAILA

    27. admin on 20th settembre, 2010

      Salve LAILA,
      indubbiamente la responsabilità è del proprietario del pitbull, pitbull che tra l’altro era addirittura trattenuto dal guinzaglio ma al quale è sicuramente bastato un unico morso per creare dei gravissimi danni al suo Yorkshire.
      Ora lei deve contattare il proprietario per sapere se il cane possiede un’assicurazione oppure ha comunque intenzione di risarcire tutte le spese che ha sostenuto e probabilmente continuerà a sostenere fino a quando il suo Yorkshire starà bene.
      Nella peggiore delle ipotesi (cioè se il cane non è assicurato e il proprietario non vuole risarcire le spese), dovrà recarsi da un avvocato per avviare la pratica risarcitoria nei confronti del proprietario del pittbull.
      Riguardo il fatto che questo pittbull venga lasciato libero di girare da solo, segnali questo fatto, e quanto è accaduto al suo Yorkshire, alla Polizia Municipale del suo paese che successivamente dovrà contattare l’ASL di zona per accertare la pericolosità di questo pittbull ed eventualmente iscriverlo nella lista dei cani potenzialmente pericolosi e quindi obbligare il proprietario a stipulare un’assicurazione e a frequentare un corso per conseguire una particolare patente per chi possiede cani (di qualunque razza) iscritti nella lista ASL.
      Auguriamo al suo Yorkshire di terminare presto le cure necessarie, e ci auguriamo che il proprietario del pittbull faccia di tutto per rendere il più sociale possibile (sia con cani che umani) il suo cane.

    28. burkhard on 20th settembre, 2010

      Salve, ho da 1 mese un cane taglia media preso al canile. Si tratta di un meticcio dolce con qualche parente spinone. Nonostante che è dolcissima vorrei stipulare un’assicurazione RC. Ho chiesto a tre compagnie e il costo (per più o meno gli stessi dettagli) varia da 35 Euro a 150 Euro. Ma è una cosa seria? Come mi oriento? Grazie mille Burkhard

    29. admin on 23rd settembre, 2010

      Salve BURKHARD,
      si tratta comunque di assicurazioni, quindi sono obbligate a risarcire nel caso in cui il suo cane sia la causa di un’aggressione o un incidente. Poi, come tutti ben sappiamo, non è difficile che a volte ci si debba rivolgere ad un avvocato perché la nostra assicurazione non vuole pagare in toto il danno causato a terzi, ma questo può accadere in qualunque caso con qualunque compagnia assicuratrice, non solo per le polizze specifiche per i cani.
      Riguardo la sua richiesta su come orientarsi tra le varie assicurazioni, l’unico consiglio è quello di leggere COSA e QUANTO viene coperto dall’assicurazione: risarcimento a cose, risarcimento a persone, risarcimento ad animali, spese veterinarie, ricoveri ecc. . Per entrare più nello specifico, uno degli amministratori di questo blog ha stipulato un’assicurazione con http://www.polizzadelcane.com/ ma alcune polizze per la casa contemplano in parte anche una protezione per i cani (quindi la controlli se per caso ne ha già una). Un’altra polizza interessante è http://www.dottordog.com/, che, anche se non è il suo caso, assicura qualunque razza di cane incluse le più potenzialmente pericolose.

    30. Amministratore on 8th novembre, 2010

      Salve ALBERTO,
      come per gli esseri umani, immaginiamo che l’assicurazione sanitaria NON SIA obbligatoria ma consigliata; ci risulta infatti che negli USA se non hai un’assicurazione sanitaria è un bel problema, ma non è comunque obbligatoria.
      Comunque anche in Italia sono pochissime le persone che stipulano un’assicurazione per il proprio animale, soprattutto perché hanno costi elevatissimi.
      Crediamo che il problema maggiore sia per le medicine, dato che in Italia riusciamo comunque a dare ai nostri animali delle medicine che vengono prescritte per noi, ma negli USA non sapremmo.
      Le consigliamo di provare a postare su qualche blog di italiani all’estero, sicuramente troverà risposte attendibili.

    31. Alberto on 1st novembre, 2010

      Buondì a tutti, tra circa 6 mesi mi trasferirò negli USA con la mia compagna e il mio amato bassotto.

      Vorrei capire se l’assicurazione sanitaria è obbligatoria anche sui cani.
      In caso, se qualcuno avesse già affrontato un viaggio verso gli States con il proprio animale da compagnia, mi desse qualche delucidazione gliene sarei grato.

      Grazie e buona giornata.

    32. Raffa on 26th novembre, 2010

      Ciao a tutti!
      Molto interessante tutto questo discorso!
      Io ho 2 cani beagle di 6 mesi, sono molto carini e un po` troppo socievoli, nonostante io abbia un giardino molto grande, la loro indole li porta a scappare di casa per esplorare i dintorni. Abbiamo provato a chiudere tutti i buchi nelle reti che circondano la terra, ma loro trovano sempre il modo di fuggire. Essendo piccoli e giocherelloni, l’altro giorno sono usciti e sono andati a giocare con le galline del vicino, e purtroppo ne hanno uccise una ventina, naturalmente noi abbiamo risarcito il contadino prontamente ma a questo punto vogliamo fare un’assicurazione per salvarci da possibili situazioni simili. Qualcuno di voi saprebbe dirmi se l’assicurazione coprirebbe un danno causato dai cani mentre sono in giro non accompagnati perche` fuggiti da soli? Grazie anticipatamente e complimenti!

    33. Amministratore on 1st dicembre, 2010

      Salve RAFFA,
      come potrai immaginare si può dire che quello che ti è successo è normale per un cane, ancor di più se parliamo di beagle e per giunta in coppia.
      Per quanto riguarda l’assicurazione devi indirizzarti su una RC Famiglia http://www.mondoassicurazioni.com/assicurazioni-famiglia/assicurazione-famiglia-nucleo-famigliare/ che normalmente copre sia il tipo di episodio che è successo a te, sia gli infortuni che un amico o parente potrebbe subire in casa tua per un qualunque motivo.
      Forse anche una normale assicurazione per cani avrebbe potuto risarcire il contadino ma non né possiamo avere la certezza a causa delle normali differenze tra le tante compagnie.
      Quello che ti consigliamo è di valutare diversi contratti di assicurazioni per cani ed RC Famiglia (detta anche RCT, Responsabilità Civile Terzi), e nel dubbio puoi spingerti anche a consultare un avvocato che ti saprà dire qual è il migliore tra tanti.
      Da appassionati di cinofilia, ci permettiamo di darti un consiglio extra-assicurativo. Lavora SPESSO e PER SEMPRE sull’azione del “VIENI”, che insieme al “RESTA” è tra le azioni più importanti di tutte per la vita di un cane. Magari puoi aiutarti anche con un fischietto come questo http://www.bricolageonline.net/130/fischietto-ultrasuoni-silenzioso-acme.htm .
      Certo per un beagle è molto difficile resistere alla tentazione di cacciare un altro animale, ma ciò non significa che sia impossibile.

    34. cristina morganti on 15th dicembre, 2010

      ho una greyhound ritirata dall’Irlanda aggredita il 04/12/2010 ferocemente da un pitbull senza guinzaglio ne museruola e con a seguito il suo padrone su scooter. la cagna è viva e ha riportato una lacerazione al muscolo tra tronco e anteriore sinistro e oramai ricucito internamente con rischio emorragico. il padrone è scappato e da allora non l’ho più visto. cosa devo fare per avere giustizia.

    35. Amministratore on 15th dicembre, 2010

      Salve CRISTINA,
      ci dispiace molto per quanto accaduto alla tua greyhound, anche perché immaginiamo che derivi dal mondo delle corse e tu l’hai adottata.
      Innanzitutto recati subito all’ASL più vicina e chiedi informazioni su cosa fare. Molto probabilmente dovrai sporgere una denuncia tramite la stessa ASL o presso i Carabinieri o Polizia, il problema è che la dovrai sporgere verso ignoti se non hai preso nota della targa dello scooter, e questo serve praticamente a nulla o quasi. Prima di sporgere denuncia contatta un avvocato, che è sempre meglio!
      Se quel pitbull era dotato di microchip forse l’ASL potrebbe fare una ricerca nella tua zona per capire chi possa essere stato e trovare quella persona. Se quel giorno non eri da sola e qualcuno ha visto qualcosa devi cercare di rintracciare chi ti può aiutare.
      Comunque una persona che va in giro con uno scooter e al seguito ha un pitbull non dovrebbe essere difficilissimo da rintracciare.
      Cerca di trovarlo anche per tutti gli altri cani che potrebbe incontrare, perché a seguito di una tua denuncia verrebbe iscritto nella lista dell’ASL di zona come cane pericoloso, e il proprietario sarebbe costretto a microcipparlo e a stipulargli un’assicurazione, oltre a smetterla di “portarlo in giro” con lo scooter.
      Un ultimo consiglio: se ti è possibile rintraccia un educatore cinofilo nella tua zona che usi il metodo gentile, e parla con lui della possibilità di insegnarti ad intervenire in casi del genere. Ci sono diversi metodi ma non è facile per tutti perché in quei momenti bisogna essere calmi, freddi e diventare quasi insensibile alle urla del proprio cane e alla sua sofferenza; per giunta se c’è un pitbull di mezzo è molto facile ritrovarsi con un braccio pericolosamente lacerato in pochissimi secondi.
      Se puoi tienici aggiornati.

    36. alessandro on 28th febbraio, 2011

      vorrei una polizza per il mio pastore tedesco di 3 anni.al disotto di 100 euro non si trova niente.ne avevo una di 40.ma da QUESTO ANNO NON LA FANNO PIU.A CHI MI POSSO rivolgere?

    37. Amministratore on 28th febbraio, 2011

      Salve ALESSANDRO,
      provi questa http://www.polizzadelcane.com/

    38. annalisa on 3rd marzo, 2011

      buona sera, vorrei un’informazione. il cancello della nostra abitazione è rimasto accidentalmente aperto, il mio cane (meticcio taglia media)era in giardino, una signora è passata e lui ha iniziato ad abbaiare e si è avvicinato a lei;secondo la signora il cane l’ha morsa. Premetto che so che siamo in torto, è stata una svista imperdonabile, ma le abbiamo dato immediato soccorso nonostante la signora fosse poco disponibile a collaborare. La signora ora vuole un risarcimento. come possiamo difenderci visto che non possediamo un’assicurazione?siamo quasi certi che nonostante lei sia in possesso di un referto rilasciato dall’ospedale, il suo trauma è stato provocato da una collisione con la bicicletta piuttosto che da un morso del cane. grazie molte in anticipo.
      cordiali saluti

    39. Amministratore on 3rd marzo, 2011

      Salve ANNALISA,
      le consigliamo di contattare immediatamente un avvocato per opporsi alle richieste della signora. E’ necessario dimostrare, tramite perizia medica, che i danni riportati dalla signora non sono conseguenza del morso del suo cane. Tutto questo però può essere dimostrato in un eventuale giudizio, qualora non si arrivi ad una conciliazione preventiva, magari attraverso una lettera da parte del vostro legale per dissuadere la signora ad avanzare pretese nei vostri confronti.
      Riferite anche all’avvocato l’eventuale presenza o meno del microchip/tatuaggio sul vostro cane.
      Non perdete tempo!

    40. Giulia on 16th marzo, 2011

      buongiorno
      il mio cane è stato morso dal cane del vicino, un pitbull che ha messo il muso fuori dalla recinzione. ho fatto denuncia dai carabinieri e ho fattura del mio veterinario x intervento chirurgico e punti. come devo fare x avere rimborso?
      mi devo rivolgere alla mia assic che poi contatterà quella del vicino come x gli automezzi oppure devo rivolgermi direttamente all’assicur del mio vicino x chiedere rimborso spese?
      mi rimborseranno anche spese medicinali?
      grazie

    41. Amministratore on 16th marzo, 2011

      Salve Giulia,
      a patto che il suo vicino abbia stipulato una polizza per il proprio cane, lei deve consegnargli tutte le fotocopie di qualunque spesa affrontata per la cura del suo cane (fatture, scontrini, cibi particolari e costosi, ecc.). Sarà poi il suo vicino a rivolgersi alla propria assicurazione per farle avere il risarcimento.
      Se, invece, il suo vicino non ha stipulato alcuna polizza, dovrà risarcirla di tasca propria, e se non sarà ben predisposto a farlo, lei dovrà rivolgersi ad un legale per avviare la richiesta di risarcimento.
      Saluti

    42. carolina on 11th luglio, 2011

      Buongiorno,
      mi è stato detto che la Rc Famiglia non copre i danni provocati dal proprio cane a parenti e affini. E’ corretto?

    43. Amministratore on 11th luglio, 2011

      Salve CAROLINA,
      in effetti spesso le RC Famiglia non contemplano questo tipo di copertura che deve essere aggiunta su richiesta.
      Indipendentemente da questo, però, ti consigliamo di stipularne una a parte perché sono più specifiche e hanno massimali di copertura più alti, quindi avrete una copertura assicurativa maggiore.
      Ne esistono di diversi costi a seconda di quello che offrono. La copertura può riguardare anche spese per degenza post operatoria, acquisto di cibi medicati (che sono molto costosi), acquisto di farmaci, ecc. , ma ovviamente a costi molto elevati.
      Alcune assicurazioni rifiutano ancora oggi di assicurare cani che purtroppo vengono perennemente ritenuti “particolarmente molto ben predisposti a sbranare uomini e cani”; se ti dovesse capitare, chiedi semplicemente un preventivo di un’altra assicurazione 😉 .

    44. Gionata on 14th luglio, 2011

      Salve, avrei un quesito da proporvi,
      sono un proprietario di un PittBull di nome Jago, ho un’assicurazione su casa che copre anche il mio cane ,facendo parte della famiglia quando andiamo a cena dai miei lo portiamo con noi ed a volte rimane a casa loro(6000m di terreno in campagna isolata con al centro casa tutto recintato con cartelli attenti al cane)visto che i miei hanno uno YorkShire, un pastore tedesco, un meticcio preso al canile e 2 gatti, e vanno daccordo, ora una sera si presenta un venditore ambulante che conosce mio padre e lo fa entrare dal cancello con la macchina, in questo periodo i miei si trasferiscono in taverna (che sta sotto casa e per arrivarci bisogna fare il giro di casa), e l’ambulante invece che fare il giro di casa con la macchina parcheggia di sopra e scende giù a piedi, appena gira l’angolo e vede i cani sul piazzale non fa altro che girarsi e correre come un pazzo verso la macchina ma il pastore ed il mio Pitt gli vanno dietro come fulmini, mio padre esce e gli urla di fermarsi ma i cani lo hanno già raggiunto,alle urla di mio padre i cani si fermano immediatamente, il pastore torna indietro invece il pitt rimane li ringhiando seduto a 2 metri (da cucciolo io e Jago abbiamo fatto un corso di ubbidienza sapendo l’indole dominante della razza lui sa chi è il capobranco in mancanza di me è mio padre e cosi via, ha un’inteliggenza che a volte stupisce anche me ancora dopo 9 anni ) ora l’ambulante non sa quale dei cani gli è saltato addosso, non ha ne lacerazione ne buchi nella gamba ma solo tre graffi presumibilmente provocati dalle unghie delle zampe perche se gli avevano morso (specialmente il Putt) sarebbero risultati almeno dei buchi, purtroppo abbiamo subito dei furti e noi teniamo i cani non per bellezza ma per guardia perdi era nel loro territorio, anche a detta dell’assicuratore hanno fatto il loro dovere, ora abbiamo fatto la denuncia appena l’ambulante si è presentato con il certificato , si lamentava della gamba ed in effetti sulle escoriazioni erano un po gonfie però è andato a lavorare ugualmente anche se gli hanno dato 5 giorni di riposo, sulla denuncia abbiamo inserito il pastore tedesco come aveva detto l’ambulante al prontosoccorso, invece ieri è venuto ed ha detto che non sapeva chi dei due lo aveva aggredito, ora bisogna fare un’altra denuncia anche per il mio?
      Visto che deve venire il veterinario ASL a fare i controlli?
      Oppure basta una denuncia?
      Grazie ed ottimo blog.

    45. Amministratore on 18th luglio, 2011

      Salve Gionata,
      grazie per i complimenti.
      Dato che non si ha la certezza di quale dei due cani sia stato, è sufficiente indicarne uno e basta (come è stato già fatto) perché il valore del risarcimento resterebbe comunque identico e si eviterebbe di complicare tutta la burocrazia della situazione.
      Questa è la risposta che riguarda la questione assicurativa dell’accaduto.
      Riguardo quello che è accaduto col tuo vicino, per fortuna hai una telecamera che ha filmato l’avvenimento, e comunque il vicino avrebbe dovuto avere dei testimoni per asserire che era stato il tuo cane a mordere il suo. Penso che se tu avessi denunciato il tuo vicino per maltrattamento (il maltrattamento riguarda quello che il tuo vicino ha causato al suo cane usando il tuo come tramite) avrebbe avuto dei bei guai.

    46. Gionata on 14th luglio, 2011

      X Giulia,
      Anche ame è successa una cosa del genere(ma dall’alatra parte) io ho un PittBull nella mia proprietà con un muro dal marciapiede alto 80 cm poi ringhiera di un metro di altezza ed infine una rete alta 1,50 Mt che parte dal muro verso l’alto, un mio vicino usciva con il suo cane sempre senza guinzaglio ne museruola (ed ha subito tre denunce perche ha morso a 3 persone )appena usciva il suo cane dal cancello si fiondava verso il mio e gli ringhiava (vi lascio immaginare la reazione del mio) l’ho richiamato volte quel padrone di non uscire con il cane senza guinzaglio e di non farlo avvicinare alla nostra recinzione perche oltre fatto si fare inc… il mio cane si graffiava tra la ringhiera e la rete in sul muso sembrava che gli facessi fare gli incontri clandestini, alla fine una sera mi vedo arrivare una chiamata al teleno ed era lui che mi esortava di pagare una fattura perchè il mio cane gli aveva morso il suo, io ero al lavoro chiamo mia moglie e lei mi dice che il cane è nel recinto, allora lo richiamo e gli dico ma come ha fatto morderlo se sta dentro e lui non mi rispondeva urlava solo che gli dovevo pagare la fattura del veterinario di 300 euro per lesione , allora appena torno a casa avendo una telecamera che da sulla mia proprietà mi metto a vedere il video e sto imbecille (scusate la frase )si avvicina al recinto con il suo cane senza ne museruola ne guinzaglio e sta li a vedere per un paio di minuti la scena del mio che si avvelena si sgraffia sulla ringhiera perchè quello gli abbaia dall’altra parte finche non gli capita a tiro e lo addenta con tutta la rete di protezione e gli spella tutto il muso nel tentativo di trascinarlo dentro attraverso la ringhiera allora a quel punto il padrone si dimena ed urla finche non gli da una sassata al mio cane che molla presa, in questo caso sarei dovuto andare dal vicino e prenderlo a randellate sulle p…., perche diceva che mi avrebbe denunciato, alla vista del video se ne è dovuto andare con la fattura se no lo avrei denunciato io.
      Se non avevo la telecamere come mi sarei dovuto comportare?
      Non giustifico quello accaduta a te ma perchè avvicinarsi alle recinzione se munite con cartello attento al cane?
      Io personalmente mi tengo alla larga .

    47. fabiana on 20th ottobre, 2011

      Salve sono stata morsa in viso da un cane di un mio amico a luglio 2011, sono andata al pronto soccorso, prima di capire la gravità della ferita non ho fatto la denuncia… siccome mi è rimasta una brutta cicatrice pensavo di fare la denuncia per pagarmi la chirurgia.. sono ancora in tempo?
      grazie dell’aiuto

    48. Amministratore on 25th ottobre, 2011

      Salve Fabiana,
      si, sei ancora in tempo ma ti servirà il certificato rilasciato dal pronto soccorso. Tutto sarà comunque più semplice se il tuo amico non farà alcuna storia, fermo restando il fatto che se lui non aveva assicurato il suo cane dovrà essere sempre lui a sborsare il denaro per la chirurgia.
      E’ consigliabile che tu ti rivolga ad un legale perché la situazione non è così semplice come potrebbe sembrare; un giorno potrebbe essere necessaria una perizia per quantificare il costo dell’operazione, e certe cose non possono essere affrontate da soli, serve comunque che un avvocato ti segua per bene tutta la pratica.

    49. MAURO SBARAINI on 5th dicembre, 2011

      Buongiorno, sono veramente amareggiato.
      Vi espongo i fatti brevemente.
      Sono assicurato con una polizza casa che comprende anche i miei due cani meticci.
      Durante una cena a casa mia, una amica si è portata il suo cagnolino come aveva fatto mille alre volte (vanno d’accordissimo da anni) ma stavolta per chissà quale motivo si sono azzuffati e prima che fossimo riusciti a separarli Billy (il cane della amica) è rimasto ferito seriamente.
      Ho aperto un regolare sinistro, abbiamo a vuto la visita di un perito che ci ha fatto il terzo grado; ora l’assicurazione non vuole pagare le fatture del veterinario perchè sostiene che abbiamo lasciato i cani “volutamente incustoditi” appellandosi al COMMA 2 DELL’ART. DELL’ORDINANZA DEL 03/03/2009 EMESSA DAL MINISTERO DEL LAVORO DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI.
      Cosa devo fare? Avete consigli da darmi?
      Grazie per la vostra risposta. Mauro

    50. Amministratore on 3rd febbraio, 2012

      Salve MAUSO SBARAINI,
      per una cosa del genere è meglio rivolgersi ad un legale. Solo così potrai sapere se puoi fare qualcosa per il vostro caso.

    51. Stone on 6th dicembre, 2011

      Salve, il mio cane (incrocio tra american staffordshire terrier e labrador) stamattina mentre entravo in casa lo sguinzaglio e mi scappa.. mi aspetta fuori dal portone per giocare e mentre tentavo di prenderlo per mettergli il guinzaglio lui saltava e scappava… ad un certo punto vede un cane da lontano e gli corre contro per giocarci.. non ha morso nessuno e non ha provocato danni.. la signora padrona dell’altro cane si è spaventata e ha incominciato a dirmi che mi avrebbe denunciato.. che può succedermi?..io non ho polize assicurative ma ho intenzione di farla.

    52. Amministratore on 3rd febbraio, 2012

      Salve STONE,
      quella della signora ci è sembrata una stupida e inutile minaccia.
      Per ogni evenienza può contattare un legale e sentire il suo parere, ma non crediamo che esista in Italia un giudice capace di dare ragione alla signora, piuttosto le potrebbe consigliare di rivolgersi ad un bravo psicologo 🙂

    53. alice on 28th febbraio, 2012

      Salve,
      io ho una vecchia assicurazione per la Casa che copre anche eventuali danni arrecati a terzi, o a cose di terzi, dal cane. Tuttavia questa polizza, stipulata nel 2006, non risarcisce i danni se questi sono causati da cani inseriti nella “famosa” lista dei cani pericolosi, lista contenuta nelle vecchie ordinanze ministeriali ed ora eliminata dalle nuove ordinanze.
      Ho intenzione di adottare un cane che rientrerebbe in questo elenco. Poichè le ordinanze che parlavano di “razze pericolose” sono state sostituite dalla nuova ordinanza che di fatto cancella quella lista, in caso di sinistro potrei chiedere un risarcimento alla mia assicurazione? Oppure la mia assicurazione potrebbe comunque rifiutarsi di risarcirmi appellandosi ad una lista e ad ordinanze che, di fatto, ora non esistono più e non sono più legalmente valide?
      Grazie in anticipo

    54. Amministratore on 29th febbraio, 2012

      Salve ALICE,
      come saprai le assicurazioni hanno moltissima autonomia decisionale nei confronti delle proprie polizze. Per questo motivo alla tua domanda potrà rispondere solo e unicamente l’agente di zona dove hai stipulato la polizza per la casa. Infatti potrebbe anche accadere che comunque l’assicurazione non copra danni causati da quelle “famose” razze.
      A parte quanto detto, ti consigliamo di valutare (sempre che ti convenga sotto tutti i punti di vista) di valutare anche la polizza stipulabile tramite la Lega Nazione per la Difesa del Cane: ne esistono di 3 tipi e non ci sono problemi per alcuna razza, anche se potrebbe costare di più quella per le razze presenti nel vecchio elenco.
      Crediamo che purtroppo quella stupida lista verrà impiegata ancora per tanti anni come alibi per non assicurare o per aumentare molto il costo delle polizze per i cani!

    55. max on 15th marzo, 2012

      Buon giorno.
      Il 25 dicembre mentre giocavo con il mio jack (meticcio pastore tedesco) al parco è arrivato un signore con il suo cane al guinzaglio (Labrador adulto).
      Il mio jack si e avvicinato subito all’altro per giocare ma e stato immediatamente aggredito.
      Per motivi ancora sconosciuti, il labrador si è liberato dal guinzaglio e c’é stata una vera e propria rissa tra i due cani.
      Nel tentativo di separarli sono stato morso dal labrador e ho subìto un amputazione della prima falange del dito indice della mano sinistra.
      Il cane labrador è assicurato.
      Posso chiedere di rispondere ai danni subiti alla controparte?

    56. Amministratore on 15th marzo, 2012

      Salve Max,
      certo che puoi chiedere i danni alla controparte, ma meglio rivolgersi (immediatamente) ad un avvocato perché potrebbe essere una causa relativamete lunga.
      Indipendentemente da come finirà la vicenda legale, ci permettiamo di dare un consiglio a te e al proprietario del labrador. Sarebbe opportuno che insieme contattaste un educatore cinofilo per farvi spiegare il motivo di quanto accaduto; è forse questa la cosa più importante. Possiamo anticipare che molto raramente non accadono conflitti se tutti e due i cani, o anche uno solo, è trattenuto con un guinzaglio durante l’incontro. Inoltre la presenza dei proprietari vicino a loro può essere un fattore fondamentale per la “lite”. Come se non bastasse, voi due (compagni umani dei vostri cani) vi siete avvicinati anziché allontanarvi e chiamare a voi i cani. Insomma ci sono tante piccole cose che con l’aiuto di un educatore cinofilo potreste capire e magari arrivare, COL TEMPO, a far stare bene in serenità Jack e il labrador.

    57. valentina on 12th aprile, 2012

      salve , le scrivo perchè il mio cane ,( pitbull ) rompendosi il guinzaglio e privo di museruola è arrivato ha mordere una donna. Vorrei sapere i rischi che comporta questo incidente , il cane è vaccinato , di 8 mesi , nn ha mai morso nessuno prima di allora e nn è assicurato ; C’è il rischio che possono levarmi il cane? attendo una risposta , cordiali saluti

    58. Amministratore on 18th aprile, 2012

      Salve Valentina,
      la possibilità che ti tolgano il cane è molto remota, diremmo quasi impossibile.
      Ora accadrà che la signora probabilmente farà una denuncia e dovrai pagare per i danni che ha riportato.
      Rivolgiti immediatamente ad un avvocato ed esponi i fatti.
      Intanto ti consigliamo di FARE DUE COSE FONDAMENTALI:
      1) aprire il prima possibile un’assicurazione (è un consiglio indipendente da quello che ti è accaduto e indipendente dalla razza del cane);
      2) contattare un educatore cinofilo (possibilimente Siua o ThinkDog, visita i relativi siti.) che ti possa spiegare perché è accaduto che lui/lei abbia morso e cosa fare per evitarlo in futuro.
      Come ben saprai, i pitbull hanno molta forza nelle mascelle, e devi assolutamente evitare che ciò che è accaduto si ripeta in futuro. Ma devi prima capire perché è accaduto e ti può aiutare solo un educatore cinofilo.
      Tienici aggiornati 😉

    59. ila on 4th aprile, 2013

      Buonasera,

      nel mio quartiere purtroppo da un po’ di tempo si è creato un clima di ‘terrore’ a causa di un pastore tedesco maschio e particolarmente grosso anche per la sua razza. Due sere fa ha aggredito un altro cagnolino di 5 kg. I padroni non riescono fisicamente a tenerlo (mi hanno detto che il cane pesa 56kg!!!) e non gli mettono la museruola. Il suddetto cane è palesemente stato da loro cresciuto come cane da guardia, dunque vogliono che sia aggressivo. Sostengono che quando il loro cane viene minacciato da altri cani rischiando di essere morso (da 5kg di cane?!) loro lo lasciano libero per difendersi. Alla richiesta di molti abitanti del quartiere di fargli portare la museruola la risposta è stata che per motivi di assicurazione non possono metterla.
      Io non sono esperta di assicurazioni, ma mi chiedo se ciò possa essere veramente possibile dato che vìola le leggi previste riguardo l’obbligo di museruola a portata di mano nei luoghi pubblici e comunque frequentati da altre persone. Potreste cortesemente dirmi se quanto detto dai proprietari del pastore tedesco corrisponde effettivamente alla realtà?
      Vi ringrazio per l’attenzione, i miei più cordiali saluti

    60. Amministratore on 11th aprile, 2013

      Salve ila,
      saremo lapidari nella risposta perché da quello che ci hai scritto la soluzione è solo una.
      Innanzi tutto La questione della museruola ci sembra alquanto assurda, dovrebbe essere proprio l’opposto.
      Secondariamente L’UNICA cosa che potete fare (la può fare anche una sola persona ma più siete e meglio è) è segnalare tutto all’ASL, che si occuperà di fare le dovute indagini ed eventualmente (noi crediamo SICURAMENTE) segnalerà il cane come aggressivo e/o mordace. Se dovesse servire potresti anche consultare un avvocato.
      Purtroppo siete dinanzi a proprietari che non si rendono conto di quello che hanno fatto e stanno facendo a quel povero cane, e che forse hanno una visione del cane assolutamente UTILITARISTICA. Forse per loro non è un compagno ma un animale che deve fare la guardia, quando poi dovrebbero essere loro a fare la guardia affinché il cane viva bene e tranquillo.
      Una preghiera personale è di cercare di fare il possibile perché a pagare non sia il cane, dato che SEMPRE, SEMPRE, SEMPRE ad andarci di mezzo sono solo e unicamente gli animali NON umani. Forse una lettera bonaria da parte di voi residenti o di un avvocato potrebbe risolvere da sola la soluzione? Pensateci.

    61. Roberta on 28th aprile, 2013

      Salve, vorrei sapere se con l’assicurazione di r.c.t. che ho stipulato per il mio cane, copre anche quando non ha la museruola.
      Le disposizioni di Legge parlano solamente dell’obbligo di portarla appresso, pero’ non capisco il confine della mia responsabilita’, cioe’ se dovesse accadere un danno quando non la ha, mi chiedo se interviene la copertura assicurativa.
      Il mio cane e’ un boxer.
      Ringrazio in anticipo.

      Ps: la mia assicurazione mi ha detto di no…

      Roberta

    62. Amministratore on 3rd maggio, 2013

      Salve ROBERTA,
      purtroppo in Italia regna la confusione (probabilmente voluta) per cui non è mai possibile dare risposte certe.
      Sicuramente la prima cosa da fare in caso di aggressione ricevuta o procurata è, secondo noi, chiedere aiuto ad un avvocato.
      Secondo noi E’ UNA FORTUNA che la legge imponga SOLO di portare la museruola invece di indossarla, però ci risulta che l’obbligo esista solo per quei cani dichiarati “aggressivi” dall’ASL di zona: si tratta di cani che hanno già avuto dei precedenti per i quali è stato obbligatorio inserirne il numero di microchip all’interno di apposite liste ASL.
      Bisogna anche dire che le assicurazioni fanno presto a rispondere, ma se io sono tranquillamente seduto su una panchina col mio cane e un passante gli crea volontariamente un disturbo tale da generare una normalissima risposta del mio cane, a quel punto si va di fronte ad un giudice e si discute lì tutta la questione.
      Spesso avere un cane è come guidare: dobbiamo essere noi a stare attenti a come guidano gli altri 😉

      Piuttosto sarebbe più interessante sapere perchè pensi che il tuo cane possa mordere, dato che avere questa paura può presupporre una non fiducia reciproca.

    63. Franco on 10th ottobre, 2013

      Salve. Avrei bisogno di delucidazioni sulla copertura assicurativa offerta da molte compagnie relativamente alla proprietà e “utilizzo” di animali domestici, nello specifico cani. Alcune assicurazioni prevedono esplicitamente la non operatività della copertura se il cane sia condotto in luoghi pubblici non rispettando la normativa vigente (guinzaglio e, in casi specifici, la museruola). Altre polizze non fanno alcun riferimento a tale esclusione ma, verbalmente, alcuni assicuratori sostengono che – anche se non riportato nelle condizioni generali di contratto – la compagnia non risarcirebbe danni provocati da cani non a guinzaglio. Fermo restando la responsabilità personale del proprietario nella conduzone dell’animale, è legittimo che una compagnia assicuratrice possa rifiutarsi di prestare la garanzia fornita adducendo come motivazione il mancato rispetto della normativa vigente quando tale situazione non sia esplicitamente considerata tra le esclusioni di garanzia? Cordiali saluti.

    64. MARIO on 7th novembre, 2013

      Ciao mi chiamo mario,volevo chiedere un consiglio in merito al fatto che sono proprietario di un pastore tedesco di 8 anni,poco tempo fa mentre mio figlio apriva il cancello di casa ,la nostra vicina salutava e mio figlio rispondeva ma lei dato che ha problemi di udito avanzava verso di lui,il cane sentendo la sua voce ha capito che era vicino al bambino ed essendo molto protettivo è scattato e l’ha attaccata ferendola ad una gamga,cadendo ha battuto la testa,gli abbiamo prestato soccorso immediatamente e portata in ospedale.Ha fatto tutti gli accertamenti ed è opposto, continua a fare medicazioni per il morso ricevuto alla gamba.Per l’amicizia che ci lega nn hanno voluto sporgere nessuna denuncia ne hanno accettato la mia disponibilità a pagare tutte le spese mediche e quant’altro,l’unica cosa che lei mi ha chiesto è di non vedere più il cane al cancello,infatti lo tengo chiuso in un recinto dalle ore 6 del mattino fino alle ore 21.Ora tramite terzi ho saputo che vogliono che io faccia sparire o abbattere il cane.Preciso che il cane non ha mai aggredito nessuno e anche che nn ho nessun tipo di assicurazione.Cosa mi consigli di fare?Non riesco a trovare una sistemazione alternativa perché è grande di età.Ti ringrazio anticipatamente.Mario

    65. dario de mercurio on 15th luglio, 2015

      salve mi chiamo dario poco tempo fa mi sono recato con il mio dogo argentino e la mia fidanzata in campagna per far fare un bagnetto rinfrescante al mio cane.arrivati nei pressi di un fiumicciattolo trovo liberi due cani,un golden retriver ed un cane di piccola taglia in un momento il golden maschio come il mio dogo corre incontro al mio cane che avevo al guinzaglio non per giocare ma per aggredirlo e ne nasce una zuffa. io avendolo al guinzaglio riuscivo a tenerlo mentre il propietario dell altro cane non avendolo al guinzaglio non ci riusciva in un momento sono riuscito a girare il mio cane per toglierlo e l altro cane lo ha azzannato all orecchio…nella baruffa io mi sono preso un morso al polso destro dal mio cane..15gg prognosi il mio cane 8 punti sutura.volevo sapere se ci sono gli estremi per una denuncia verso il propietario dell altro cane visto che era libero senza guinzaglio

    66. Iacopo on 11th febbraio, 2016

      Ciao Dario,
      secondo me gli estremi per una denuncia ci sono ma per esserne sicuro dovresti sentire il parere di un avvocato. Permettimi però di affrontare la questione da un altro punto di vista, quello dei cani e, quindi, se sia giusto o meno chiedere un risarcimento.

      L’errore più grande è essersi trovati con un cane libero ed uno al guinzaglio, infatti per i cani la comunicazione non verbale è tanto importante e basilare quanto lo è per noi quella verbale, e, come capirai, un guinzaglio la impedisce. Non è infatti detto che l’altro cane si sia avvicinato già con l’intenzione di aggredire. Quello che è sicuro è che non hanno potuto comunicare correttamente, non si sono capiti.

      Le aggressioni così dirette sono molto più rare di quello che si pensa, e i fattori che le scatenano possono essere molto vari. Poi bisogna aggiungere che se costringiamo i cani a stare al guinzaglio anche nei luoghi di campagna è davvero finita per loro.
      Se mi posso permettere di darti un consiglio, penso che troveresti molto utile guardare il DVD di Turid Rugaas sui “Segnali calmanti” e successivamente sentire un educatore cinofilo con approccio Cognitivo-Zooantropologico che ti possa dare degli aiuti sull’atteggiamento da assumere in momenti come questo.

    Lascia una risposta