Assicurazioni per animali: una tutela necessaria



Assicurazioni animali domesticiSpesso le notizie di cronaca hanno come protagonisti i cari amici a quattro zampe che, sfuggiti al controllo, aggrediscono i passanti o attraversano la strada d’istinto costringendo gli automobilisti a manovre azzardate, talvolta letali. Parallelamente si va diffondendo la tendenza di allevare animali esotici e selvatici presso la propria abitazione, trascurando i rischi che questa pratica può avere.

Questi ed altri casi sono alla base della legislazione in materia di assicurazioni sui danni civili e panali a cui i padroni degli animali possono incorrere in caso di danni arrecati a terzi. Il padrone-custode dell’animale è responsabile civilmente-penalmente (ed economicamente) dei danni arrecati anche nel caso in cui la bestiola sia fuggita, smarrita o temporaneamente non affidata  a lui. Legalmente il proprietario è sempre responsabile dei danni arrecati dal proprio animale, a meno che non riesca a dimostrare in maniera inconfutabile che l’evento sia avvenuto con una sua oggettiva impossibilità d’intervento.

Chi subisce un danno da un animale può agire tramite il giudice di pace e richiedere risarcimento, qualora intenda agire per vie civili contro il proprietario dell’animale che ha causato il danno. Esiste, e non si deve sottovalutare, anche la via penale che prevede pene molto severe per i detentori di animali (da compagnia, da soma, da corsa, ecc.) che non abbiano applicato le dovute cautele di gestione.

Qualunque sia la via prescelta il danno arrecato andrà risarcito con oneri a carico del proprietario. Si può trattare di guai molto seri che possono causare  problemi economici alle famiglie sprovviste di assicurazione specifica.
Per tutelarsi da ogni possibile eventualità, si consiglia di stipulare una polizza assicurativa di responsabilità civile. In gergo queste polizze si chiamano “RC capofamiglia” e coprono il sottoscrittore da una vasta gamma di possibili situazioni, diverse tra le varie compagnie assicurative.

Oltre questo tipo di assicurazioni esistono anche polizze specifiche per gli animali che comprendono anche pacchetti di spese mediche e veterinarie. Nel caso dell’RC Capofamiglia, con circa 100 euro all’anno, ci si può tutelare sui danni causati da tutti i membri della famiglia, compresi quelli a quattro zampe.

All’atto della sottoscrizione dell’assicurazione è bene precisare per quale tipo d’animale s’intende richiedere la copertura.  Talvolta nei contratti di responsabilità civile la dicitura  “animale domestico” non comprende la copertura per danni causati da animali esotici, talvolta in possesso delle famiglie ed è quindi preferibile specificare tutti i dettagli prima di effettuare la sottoscrizione.

Come nel caso delle assicurazioni vita e danni per le persone, le assicurazioni per animali devono rientrare in alcune franchigie e la loro ristrettezza è spesso il dato che determina la differenza di prezzo. Per alcune razze l’assicurazione è obbligatoria ed è lo stesso veterinario ad iscrivere animale e padrone all’interno di un registro che ne certifica la potenziale pericolosità.