Dal 1° gennaio 2013 scompariranno i 15 giorni di tolleranza delle assicurazioni auto



A partire da gennaio 2013 ci sarà un importante cambiamento a livello assicurativo. Le assicurazioni RCA non si rinnoveranno più automaticamente, quindi di conseguenza i 15 giorni di tolleranza che i clienti avevano prima di andare a pagare la nuova polizza scompariranno.
In poche parole, alla mezzanotte del giorno di scadenza dell’assicurazione accadrà che non si godrà più della copertura assicurativa.

Fino ad oggi è valsa, per quasi la totalità delle polizze RCA, la clausola di tacito rinnovo: alla scadenza, la polizza veniva rinnovata automaticamente, e in attesa che venisse pagata dal cliente si poteva godere di 15 giorni di copertura assicurativa. Questo consentiva al cliente di essere coperto anche nel caso in cui non avesse più rinnovato la polizza, infatti alcune società assicurative non facevano problemi se poi la polizza non veniva più rinnovata pur essendoci la clausola di dover disdire l’assicurazione prima dei 60 giorni della scadenza.

Prima di questo regolamento c’è stata sempre una grande controversia di pareri su quello che accadeva nel caso di controllo da parte delle forze dell’ordine: anche se si stava godendo della tolleranza di copertura della polizza si rischiava seriamente di vedersi sequestrato il veicolo più una multa di circa 500 euro. E’ stata sempre una delle tipiche incongruenze all’italiana.

La nuova riforma [Art. 22 del DL. 179 del 18.10.2012, che ha introdotto l’art. 170-bis al D.lgs. 209/2005 (codice delle assicurazioni private)] è purtroppo passata inosservata, e siamo certi che saranno pochissimi gli italiani che a partire dal nuovo anno saranno a conoscenza di questo importante cambiamento.
Se avete un contratto con tacito rinnovo sappiate che nel nuovo anno la clausola cesserà la sua validità, quindi chiunque avrà una polizza che scadrà nel 2012 dovrà ricevere una comunicazione per iscritto da parte della compagnia che avvisi del cambiamento.

Chiunque verrà sorpreso con l’assicurazione scaduta, subirà immediatamente il sequestro del mezzo finalizzato alla confisca e una multa di 798 euro.